cibo e udito

Cibo e udito: la dieta migliore per le nostre orecchie!

Parlare di dieta non è quasi mai piacevole. Come sentiamo quella parola, la nostra mente va nel panico, e i sensi di colpa arrivano inesorabili. Ma tranquilli, almeno per questa volta nessun accenno alla prova costume o alla bilancia! Ciò che andremo a vedere in realtà sarà se esiste un legame fra cibo e udito. Inoltre, capiremo se in qualche modo alcuni alimenti possono contribuire a mantenere in salute il nostro sistema uditivo.

In effetti, esistono degli alimenti che influiscono in maniera positivo sulle nostre orecchie, mantenendole in salute. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato come l’acido folico (conosciuto anche come vitamina B9) aiuti a ridurre il deficit uditivo. Assumere questa vitamina è veramente semplice, dato che è possibile trovarla in molti alimenti. Oltre ad integratori specifici che si possono trovare in commercio, l’acido folico abbonda principalmente nelle verdure a foglie verdi (spinaci, broccoli, lattuga, cavolfiore). Non solo, lo troviamo anche in alcuni frutti, come il kiwi, e nei cereali.

Come agisce l’acido folico e come può aiutare il nostro udito? La vitamina B9 stimola lo sviluppo cellulare e aiuta il metabolismo dell’omocisteina, un amminoacido che si occupa della corretta circolazione del sangue all’interno del nostro corpo. E quindi, anche delle circolazione nell’orecchio.

Oltre alla vitamina B9, anche la vitamina A (contenente nel fegato e nei derivati del latte) e i sali minerali (zinco, potassio e magnesio) sono elementi che non dovrebbero mancare nella nostra dieta alimentare per far sì che il nostro udito si mantenga in salute!

Insomma, cibo e salute come sempre hanno una connessione diretta, e il nostro udito non fa eccezione: uno stile di vita sano e salutare inizia a tavola!